Pier paolo Bardoni - Founder e Ceo THINGS

TALKS SLIDINGDOORS 2017 – PIER PAOLO BARDONI, INNOVARE PER SOPRAVVIVERE

Founder e CEO di THINGS, la prima agenzia in Italia ad occuparsi di design e business innovation focalizzata sull’Internet delle Cose (#IoT), Bardoni è un ingegnere elettronico, specializzato in Intelligenza Artificiale e Robotica,  grande esperto di innovazione e cultura digitale. Già Engineering Manager, Business Manager, Digital Strategist e Supervisor in alcune tra le più importanti agenzie italiane di comunicazione digitale, è stato Head of Strategic Media Consulting in GroupM holding del gruppo WPP.

“Innovare oggi un prodotto o un servizio facendo leva sulle potenzialità che offre l’Internet of Things (IoT – “Internet delle cose”) in cui tutto è connesso, apre a nuove opportunità di business che coinvolgono device, persone e ambienti. Il valore percepito dagli utenti di un prodotto IoT è più che mai legato all’utilità, semplicità e immediatezza dell’esperienza offerta”.

L’Internet of Things rappresenta un’occasione meravigliosa per facilitare e rendere migliore la quotidianità e la vita di tutti. IoT è per tutti; non fa distinzione tra persone esperte in tecnologia e quelle che non lo sono. Stiamo attraversando un periodo storico che ci porterà ad una evoluzione meravigliosa.

IoT è un megatrend rivoluzionario,  incarna cioè la forza del cambiamento che va a toccare qualsiasi contesto che ci circonda: la vita personale e le relazioni, le case, le città , la salute, i trasporti, la mobilità, le industrie. E più il contesto è complesso, più la soluzione deve essere semplice.

Se ripensiamo i nostri prodotti e i servizi sulla base di questo contesto così ampio dell’IoT, abbiamo infinite possibilità di evoluzione per i nostri prodotti. Quelli che erano “solo” oggetti  fisici, diventano ora veri e propri servizi. Non parliamo  più di un prodotto inanimato, ma di oggetti intelligenti, integrati e inseriti in un contesto molto vasto. Parliamo di una nuova generazione di prodotti e servizi che facilitano la vita alle persone e vanno a rispondere alla loro esigenza di esperienze particolari. L’oggetto non è più solo “posseduto” ma è anche condivisi.

Cosa significa allora innovare? Significa mettersi in discussione, essere curiosi, essere aperti a quello che succede intorno. Osservare con criticità ciò che succede, significa ripensare prodotti e servizi e contestualizzarli in un nuovo ecosistema di esperienze in cui noi – consumatori, industria, imprenditori, cittadini, utenti – svolgiamo quotidianamente la nostra vita. Significa andare ad individuare i problemi e risolvere le criticità per migliorare la qualità della vita di tutti.

Nel cammino dell’evoluzione non sopravvive la specie più forte ma quella che meglio si adegua al cambiamento!